Gomito del tennista e del golfista

  • Che cos'è?
    L'epicondilite (o gomito del tennista) e l'epitrocleite ( o gomito del golfista) fanno parte delle cosidette tendinopatie inserzionali del gomito. E' una patologia infiammatoria che colpisce le guaine tendinee nel punto si inserzione del muscolo sull'osso. Può presentarsi in forma acuta o cronicizzata e sono dovute solitamente ad un sovraccarico funzionale o ad un utilizzo biomeccanicamente scorretto dell'articolazione del gomito. Le cause scatenanti possono risalire a un singolo trauma piuttosto importante o, più frequentemente, a una serie di microtraumi (dovuti sia ad errori nell’esecuzione di movimenti iterativi e di gesti tecnici sia di origine endogena) che finiscono per indebolire, fino addirittura a lacerare, le fibre del tendine estensore radiale breve del carpo.

    Chi colpisce?
    Questa patologia colpisce prevalentemente coloro i quali praticano sport quali il tennis ed il golf e se pure in misura ridotta, anche altri sportivi (giocatori di baseball, schermitori, nuotatori) e lavoratori che utilizzano in modo eccessivo i tendini della parte esterna o interna del gomito come pittori, muratori, carpentieri, operatori del computer. La sua incidenza è tra l’1 e il 3% della popolazione generale e attorno al 15% dei lavoratori delle industrie a rischio. Tipicamente insorge in soggetti di età compresa tra i 30 e 50 anni, essendo considerata una “over-use syndrome”, cioè una patologia la cui causa è riconducibile, oltre a un’abnorme sollecitazione, a un fisiologico logoramento involutivo delle strutture tendino-inserzionali.

    Come si cura?
    - Riposo
    - Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)
    - Terapia Fisica ( Laserterapia, Tecarterapia, Jonoforesi)
    - Onde d'urto
    - Fisioterapia

    Perchè i Fattori di Crescita?
    In tutti quei casi dove le terapie di base hanno fallito nel curare l'epicondilite o l'epitrocleite è necessario, prima di arrivare all'estrema condizione di un intervento chirurgico, l'approccio con i fattori di crescita. L'utilizzo dei Fattori di Crescita nelle tendinopatie inserzionali risulta determinante in più del 90% dei casi trattati e riduce del 30/35% i tempi di guarigione.

  • Hai bisogno di un consulto medico?

    Il dott. Morandi riceve su appuntamento a Milano, presso lo Studio Medico Capranica.